Dirton “Purification”

Purificare il proprio spirito attraverso la musica, in un mondo che appare sempre più ostile e corrotto. Ritrovarsi, anche grazie all’ energia della musica ed alle riflessioni a cui l’ arte ci spinge, in contatto con la natura e gli elementi (su di tutti la terra con la sua magia, ben espressa nel brano “Earth” appunto).

Ecco dove ci porta “Purification”, il nuovo ep del pompeiano Dirton, producer sempre più maturo e stilisticamente equilibrato, tra influenze club e dance minimale e la sua voglia di ricerca.

Un sound fresco da portare con noi in spiaggia…

 

 

Annunci

Mista Rozz “Music Please!”

Siamo rimasti molto affascinati, ma che dico, letteralmente stregati, dall’ ultimo album di casa Voolcano Harmonix.

L’ ennesimo colpo messo a segno dall’etichetta italo-londinese si chiama “Music Please!” e l’ artista in questione è Mista Rozz, producer e musicista camaleontico Parigino.

Letteralmente invasi dal groove e dall’ energia espressa in questo lavoro, un’ esperienza in bilico tra suoni e visioni, vi consigliamo di pomparvi nello stereo quanto prima possibile questo disco, sorprendente più che originale.

Una commistione di stili musicali affini tra loro, ma che raramente troviamo mescolati con tale gusto e disinvoltura: pad stralunati, ritmi a tratti frenetici, batterie curate nei minimi dettagli; passione per il funk più spaziale e per l’ hiphop/jazz più d’ avanguardia, ma soprattutto tanto studio e tanta sperimentazione.

A nostro avviso una vera perla.

Ma ora lasciamo parlare i suoni… MUSIC please!

 

Krèmino “Concept”

Si chiama Krèmino e viene da Lipsia, Germania.

E’ il nuovo talento di casa Voolcano Harmonix Records, label partenopea sempre più intenta a sconfinare, sia geograficamente, che a livello di sonorità (proprio in questi giorni, infatti,  hanno aperto una loro sede in quel di Londra).

“Concept” è un ep breve ma intenso: synth monofonici e ritmiche wonky ben marcate… ma attenzione! Le cinque tracce che compongo il lavoro differiscono comunque dal “già sentito” e portano una bella ventata di aria fresca alle pendici del Vesuvio.

Ve lo consigliamo.

by BeatZcat Staff

Sex On Tape “Sections”

Qualche mese fa, il buon Blob, producer, sound engineer e co-fondatore della Voolcano Harmonix Records, ci informò dei diversi progetti in uscita per la label.
Mai però avremmo pensato che fossero arrivati così, uno dietro l’altro, di fatto spiazzandoci per la velocità di uscita e per il rapporto quantità-qualità della musica proveniente da L’ Arte Dei Rumori (studio presso il quale lavora).

“Sections”, del producer vesuviano Sex On Tape, non rientra precisamente nella categoria Beats, ma infondo cosa sono i generi musicali? Forse solo delle scorciatoie per descrivere a parole un flusso di suoni ed immagini evocate, pensieri e stati d’ animo.

Potremmo definire “Section” come un disco trip hop lo-fi, dub, avant hip hop… Ma queste stesse definizioni, apparirebbero poco definite (scusate il gioco di parole), sfuocate, proprio come come i trips ed suoni d’ambiente miscelati agli effetti elettronici; come le visioni astratte scandite dalle drums pesanti ed ipnotiche ed arricchite da voci sensuali.

Il mood dell’ intero concept album oscilla tra il sexy ed il meditativo (tantrico?ed il disco risulta essere un’ ottima colonna sonora per incontri intimi e serate in pieno relax.

Buon sess… ehm… ascolto!

by BeatZcat Staff

Oneirodes Records “Compilation Vol.2”

Sempre a caccia di nuove emozioni in ambito di hip hop strumentale, ci spostiamo questa volta in Grecia, dove le vibes di certo non mancano. I nostri cugini mediterranei della label Oneirodes Records hanno messo su una compilation di livello notevole (sono già al volume secondo in realtà), basata su sonorità prettamente future-beats, raccogliendo varie sfumature dell’ hip hop più “cosmico”.

Si tratta appunto di “Compilation Vol.2”, un’ esplosione di sound che chiama in causa beatmakers da vari angoli del globo, coinvolgendo anche i nostri Yambù e Brianoize (non due nomi a caso insomma) che con due super-beat rappresentano al meglio il meglio della nostra scena.

La label è attiva da poco, ma il gusto e l’attitudine sono ben chiari. Affiliati alla più rodata Nekubi Tapes, restano uno dei nomi più caldi del momento, di quelli da aggiungere alla pagina dei preferiti del browser insomma. Imperdibile!

 

by BeatZcat Staff

NuBourbon “Damiana” (Review by Yuri Silvestro)

Abbiamo chiesto a Yuri Silvestro, paroliere, poeta di strada, rapper e appassionato di suoni, di scrivere una recensione dell’ ultimo lavoro del producer partenopeo NuBourbon fuori per la label Hashetic Front Records… Ed è arrivata, puntuale come la notte.

 

<<Damiana: “Il jazz di un operaio del settore calzature (dei tempi nostri) !”

Tanto per parafrasare, insomma , Vincenzo Pelliccia non e’ Charlie Parker, non c’ e’ nessun virtuosismo se non nella ricerca ( a volte incompiuta ) e nella “sgramatizzazione” del suono, e il bebop ne potrebbe essere un esempio…

Dicevamo , “Damiana”: psichedelia del post proletariato , rumorosi i suoni che si scorgono,visionari, visioni spezzate e cieli dissonanti presi in prestito dalla società industriale, dalla società tecnologica ; su un controtempo scandito , squantizzato, il disco compie il suo adagio posandosi sui loop ossessivi che diventano melodia ..ma cio dura poco. La musica rubata al quotidiano riassemblata per poi essere scomposta nuovamente , a volte e’ un azzardo maldestro altre volte e’ funzionale come cucire la glitch-hop con il funk, cucire un accenno di cori africani alla noise, tutto il percorso mi ha ricordato (tralasciando l’ hip hop) anche alcune sfumature alla William Basinsky, o l’ intenzione di John Cage in “Living Room Music”.

La Damiana intesa come pianta che ha effetti antidepressivi si rispecchia in questo disco per la ricerca spasmodica di una quiete che e’ estrapolata dal ritmo dei rumori cuciti tra loro, un lavoro di elettronica artigianale . Per ogni evenienza si consiglia di leggere tra le righe le controindicazioni ed assumere la musica non oltre la dose consigliata . ( Un disco al giorno toglie il medico di torno ).>>

by Yuri Silevestro

Iken “fileSelektion 1​.​0”

Beatmaker  eclettico, il suo stile è una miscela esplosiva di classico e future, di ciò che è stato e cio che sarà l’ hip hop (quello più genuino ovviamente); influenze dilliane, passione per le sonorità wonky più cattive, sample polverosi che sposano alla perfezione i synth monofonici, ma un sound che diventa sempre più personale…

Stiamo parlando di Iken, che a sto giro seleziona un po’ di materiale dal suo hard disk e ci regala questa “fileSelection 1.0”.

E noi lo ringraziamo per averci ancora una volta fatto muovere la testa…

by BeatZcat Staff

Panorama Musique “Reload”

Lasciata ormai alle spalle l’ estate è tempo di ricaricarsi per iniziare una nuova stagione ricca di arte e di musica.

E’ passato un po’ di tempo dalla pubblicazione di  “Y.E.A.R.” e la label italiana Panorama Musique Records torna con una nuova bella compila intitolata “Reload”,  in cui a farla da padrona sono come al solito la creatività e le basse frequenze.

Si attraversano diversi stili, dalla  trap più tosta alle sonorità decisamente più abstract, da The Lumberjack a Odeeno passando per Diogenes e Bonbooze, artisti appartenenti al rooster dell’ etichetta ed amici… insomma ce n’è davvero per tutti.

Buona Musica!

 

by BeatZcat Staff

Forlai “LatoC”

Il lavoro che vi segnaliamo oggi è il nuovo mini-album di Forlai, producer visionario avellinese, nostra conoscenza dai tempi del primo beat tape targato BeatZcat Ent.

E se la traccia “The Sunset” vi aveva incuriositi (o meglio rapiti) forse è giunto il momento di dedicare qualche  minuto del vostro tempo a questo suo nuovo prodotto che prende il nome di “LatoC”: lontano dagli standard del beatmaking più purista, ma sicuramente originale e ricco di spunti interessanti.

Un sound che ha il sapore delle storie vissute, quelle di chi viaggia e vive la vita sempre alla ricerca di nuovi stimoli…

by BeatZcat Staff

Bainmass “Winter”

Per molti sarà già iniziata la nostalgia dell’ estate appena trascorsa, ma è anche vero che c’è chi alla bella stagione preferisce l’autunno o l’ inverno, quando la temperatura cala un bel po’ e, muniti di thè caldo e joint tra le dita, al calduccio del proprio home-studio, ci si appresta ad accendere sampler e giradischi, pronti per una nuova avventura tra suoni e lucine…
Nonostante il titolo però, “Winter”, il nuovo lavoro di Bainmass, producer di origine partenopea, ma attivo nel modenese già diversi anni con le crew Fetish Funk Crew e Venti Dita Crew, è per buona parte associabile alle belle giornate, ai centrifugati di frutta fresca ed a metà ascolto vi sembrerà di intravedere le palme in lontananza.

8 beats e loops freschi, dal gusto electro, ma ispirati ai classici (ed ai maestri) della black music, che vi faranno muovere la testa dall’ inizio alla fine…

Freedownload su: http://www.iyelabel.com/iye16-bainmass-winter-ep/

Aspettando nuove release da parte di Bainmass…

Buon Ascolto!

 

by BeatZcat Staff